Alternanza Scuola_Lavoro

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO INFORMATIVA A DOCENTI STUDENTI E GENITORI
L'alternanza scuola-lavoro rappresenta una modalità di realizzazione della formazione del secondo ciclo di studi e un’esperienza didattico formativa significativa per il miglioramento dei risultati di apprendimento degli studenti, la legge 107/15 stabilisce un monte ore obbligatorio per attivare le esperienze di alternanza che dall’anno scolastico 2015/16 coinvolgono, a partire dalle classi terze, tutti gli studenti del secondo ciclo di istruzione.
Per i licei la legge prevede percorsi obbligatori di alternanza nel secondo biennio e nell’ultimo anno, con una durata complessiva di almeno 200 ore, da attuare mediante la stipula di convenzioni con soggetti esterni operanti in diverse aree di attività (cultura, ambiente, editoria, ricerca, terzo settore - associazionismo e volontariato, sport ecc.).
I percorsi in alternanza sono progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell'istituzione scolastica, con il concorso di aziende e/o enti partner. Essi costituiscono parte integrante del curriculum e del Piano Triennale dell’Offerta Formativa.
PERCHE’ L’ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
Obiettivo dell'alternanza è far acquisire agli studenti, alcune competenze professionali e/o altre non strettamente legate a una professione o disciplina specifica. L’alternanza è volta infatti ad incrementare sensibilmente le possibilità di accesso dei giovani al mondo del lavoro, favorendo lo sviluppo di competenze trasversali all'interno dei percorsi formativi che sempre più vengono richieste da un mondo del lavoro in evoluzione; si trasforma in questo modo un modello di apprendimento centrato sulle singole discipline in uno che valorizzi apprendimenti acquisiti in contesti diversi (scuola/lavoro).
Le principali competenze trasversali intese come “capacità di utilizzare, in situazioni di lavoro, di studio o nello sviluppo professionale e personale, un insieme strutturato di conoscenze e di abilità acquisite nei contesti di apprendimento formale, non formale o informale” spendibili nel mercato del lavoro sono: capacità comunicative, saper lavorare in gruppo, saper rispettare regole e tempi di consegna, saper gestire le informazioni e le risorse, saper risolvere problemi, avere autonome capacità decisionali, avere spirito d’iniziativa.
DOCUMENTI PRINCIPALI NECESSARI PER L’ATTIVAZIONE DEI PERCORSI E PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI STESSI
Convenzione tra l’istituzione scolastica e il soggetto ospitante/partner.  Il modello di convenzione è redatto sulla base di quanto previsto dalla Legge n.107/2015 e successive Linee Guida operative del MIUR.
Patto formativo dello studente contenente il modulo di adesione ai percorsi di alternanza scuola lavoro.
Certificazione delle competenze rilasciate ad ogni singolo studente dal soggetto ospitante.
DURATA, TEMPI E MODALITÀ
 La frequenza per gli studenti del liceo è di almeno 200 ore nel secondo biennio e nell’ultimo anno. Si sottolinea che la partecipazione alle attività di alternanza scuola-lavoro è obbligatoria, trattandosi a tutti gli effetti di attività inserita nel curriculum degli studenti.
 Ogni percorso di ASL è considerato valido se sono stati svolti almeno tre quarti del monte ore previsto dal progetto, in tal caso le ore certificate saranno quelle effettivamente frequentate dallo studente.
 Le ore di alternanza si svolgono in orario scolastico e in orario extrascolastico (impegni pomeridiani generalmente un pomeriggio a settimana orario 14.30-17.30). Possono prevedere anche attività che si svolgeranno sabato e nei mesi di giugno e luglio.
FIGURE DELL’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
Nel processo di progettazione, attivazione, accompagnamento, monitoraggio e valutazione dei percorsi che gli studenti svolgono in alternanza scuola-lavoro intervengono più soggetti, in varia misura e in momenti diversi. I principali soggetti sono:
 il Dirigente scolastico ha il compito di individuare le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili per l’attivazione di percorsi di alternanza scuola lavoro e stipulare convenzioni.
 il referente d’Istituto per l'alternanza scuola lavoro, individuato dal Dirigente, ha il compito di organizzare l’alternanza a livello complessivo, curando l’organizzazione interna, le relazioni con le imprese e la gestione della documentazione.
 il docente tutor interno, individuato dal Dirigente, ha il compito di assistere e guidare lo studente nei percorsi di alternanza e verificarne il corretto svolgimento.
 il tutor formativo esterno (tutor aziendale), individuato dalla struttura ospitante/partner, assicura il raccordo tra la struttura ospitante e l'istituzione scolastica e rappresenta la figura di riferimento dello studente all'interno dell'impresa o dell'ente.
COSA DEVONO FARE GLI ALUNNI
 Leggere con attenzione e consegnare al tutor interno il Percorso formativo della specifica attività ASL a cui si partecipa (la consegna deve avvenire prima dell’inizio delle attività), firmato dallo studente e dal genitore.
 Leggere con attenzione tutte le circolari dove saranno comunicate le attività previste e le modalità di attuazione delle stesse. Lo studente coinvolto dovrà quindi seguire attentamente le modalità indicate relativamente all'avvio delle stesse.
 Partecipare attivamente, in modo costruttivo e dinamico alle attività di Alternanza Scuola Lavoro proposte.
 Tenere un diario di bordo dell’attività svolta, anche in previsione dei nuovi Esami di Stato dal 2018/19.
 Giustificare le assenze al tutor esterno con l’apposito modulo reperibile sul sito.
CERTIFICAZIONE DELLE ATTIVITA’
La certificazione delle competenze sviluppate attraverso la metodologia dell’alternanza deve essere acquisita entro la data dello scrutinio di ammissione agli esami di Stato e inserita nel curriculum dello studente.
Questo nuovo percorso formativo verrà valutato anche in sede di esami di Stato dall’anno scolastico 2018/19.
COMUNICAZIONE DELLE ORE DI ATTIVITA’ ASL SVOLTE
Nel mese di novembre i coordinatori di classe provvederanno a comunicare le ore certificabili di ASL che gli studenti hanno svolto negli anni scolastici 2015-16, 20016-17.
MODULISTICA E INFORMAZIONI
Tutta la modulistica è visibile e scaricabile dal sito del Liceo Labriola nell’area Alternanza Scuola Lavoro http://www.liceolabriola.it/Sito/it/node/893
Per info e richieste scrivere all'indirizzo:  asl@liceolabriola.it
L’OFFERTA DEL LICEO LABRIOLA
Il Liceo Labriola dall'anno scolastico 2015/16 organizza, per tutti gli studenti coinvolti nell’alternanza nel secondo biennio e nell’ultimo anno, 200 ore/studente di attività di Alternanza Scuola Lavoro principalmente dirette alle classi III e IV (progetti Fase 1) da effettuare con attività che si svolgono anche presso il liceo stesso. Inoltre sono previste attività di ASL (progetti Fase 2) a cui possono partecipare gruppi ristretti di studenti che sono selezionati in base a procedure che tengono conto anche delle motivazioni fornite dagli studenti stessi. Dall’anno scolastico 2017/18 sono state introdotte attività di Alternanza Scuola Lavoro (progetti Fase 3) che prevedono un contributo economico da parte dello studente e rilasciano patentino finale (es. certificazione AICA patente europea). Sono infine previste attività di Alternanza Scuola Lavoro (progetti Fase 4) collegati ai viaggi di istruzione.
 
ATTIVITÀ PREVISTE PER L’ANNO SCOLASTICO 2017/18:
Attività FASE 1:
Attività rivolte a tutti gli studenti delle classi terze. Tutor interno: coordinatore di classe.
- SICUREZZA SUL LAVORO Treesse Consulting srl. 4 ore in presenza + 8 ore on line. 12 ore (obbligatorio)
- ELEUSIS Terzo settore in Italia. Forme di associazionismo. Elementi di drammaturgia. Elementi di regia teatrale. Elementi di recitazione. 30 ore in presenza +20 ore on line. 50 ore.
- VOICEBOOK RADIO  Educazione ai nuovi linguaggi comunicativi. Multimedialità e Web. 25 ore.
Attività rivolte a tutti gli studenti delle classi quarte. Tutor interno: coordinatore di classe.
- ELEUSIS Terzo settore in Italia. Forme di associazionismo. Elementi di drammaturgia. Elementi di regia teatrale. Elementi di recitazione. 30 ore in presenza +20 ore on line. 50 ore.
- VOICEBOOK RADIO  Educazione ai nuovi linguaggi comunicativi. Multimedialità e Web. 25 ore.
- LA SIBILLA Tutor del “Progetto Memoria” e tutor museale. 9 ore in presenza + 6 ore esercitazioni + 5 ore visita guidata + 5 ore simulazione tutor. 25 ore.
Attività FASE 2:
Partecipano pochi studenti a progetto.
- Polo Archeologico di Ostia Antica (MIBACT).
- Università Sapienza. Progetto 0098: dallo scavo al museo, il mestiere dell'archeologo.
- Università Roma3. Progetto: Progettazione di percorsi laboratoriali in chimica.
- Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.
- Istituto Superiore di Sanità.
- Be with Us. Progetto Kissarai. Classi 3C, 3E, 3F, 3H.
- Casetta di Rita - Ostia per la Vita Onlus.  Tutoraggio.
- La Sibilla (con Dott.ssa Cottone e Prof.ssa Misso) Tutor tra pari al Liceo Labriola.
- ENI e-learning: 15 ore (tutte le classi III e classi IV e V che non hanno effettuato l’attività).
- ENI archivio storico.
- Telefono Rosa. 
- Humanity Over People.  Inclusione. Tutoraggio. Classi 3B, 3H.
- Circolo Velico Ventotene.
- Stage e soggiorni all’estero. Riconoscimento ASL percorsi all’estero inseriti nel Ptof (convalidati dai singoli consigli di classe al rientro) validità dall’a.s. 2017/18: 100 ore/stud mobilità annuale, 50 ore/stud semestrale, 20 ore/stud stage.
- Attività sportive agonistiche. 50 ore/stud previa Convenzione con "enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI".
Attività FASE 3:
Partecipano pochi studenti a progetto. Prevedono contributo economico e rilascio patentino o altro
- ECDL. Patente Europea. Certificazione AICA. Tutor Prof.ssa Marina Dotti
- Robotica. Certificazione.
- Diplomatici. Progetto CWMUN ROME 1-3/02/2018
Attività FASE 4:
Viaggi di Istruzione collegati ad attività ASL.
 

A.S. 17/18

A.S. 16/17

Risultati Questionario Customer Satisfaction attività ASL 2016/2017 

A.S. 15/16

Risultati Questionario Customer Satisfaction (Eleusis-Observo_RadioWebToolit)

Risultati Questionario Customer Satisfaction (Safe@School)

Per info e richieste scrivere all'indirizzo:  asl@liceolabriola.it