Liceo Scientifico Statale
'Antonio Labriola'
Via Capo Sperone 50 - 00122 Roma Lido / Tel. 06-121.128.005 - RMPS010004

Il Collegio docenti, a seguito della diffusione di notizie poco aderenti al vero, circa la decisione comunicata agli alunni sulla settimana dello studente, sente la necessità di informare e condividere, attraverso il canale istituzionale, con gli stessi studenti, con le famiglie e con tutta la comunità scolastica, le motivazioni e le reali intenzioni che hanno portato a deliberare una formula diversa da quella proposta dei rappresentanti degli studenti al consiglio d'istituto.

Il Collegio docenti del liceo Labriola è sempre stato emblema di legalità, democrazia, capace di confronto e autocritica, fonte di ispirazione di modi nuovi di fare scuola (come il progetto DADA )

Per questi motivi, dopo aver analizzato attentamente le proposte degli studenti, all'interno dell'organo istituzionale competente, senza l'approvazione del quale non si può prescindere, è emerso quanto segue: la formula presentata dagli studenti è risultata carente di contenuti  (a tutt’oggi non ancora presentati) che avrebbero dovuto impegnare i corsi nei giorni prestabiliti, dall'analisi delle esperienze precedenti (anni 2017/18 e 2018/19 ) sono emerse criticità organizzative, mancanza reale di interesse da parte della maggioranza degli studenti (tasso elevato di assenze), danni agli ambienti di apprendimento e uno scarso senso di appartenenza alla comunità che si è evidenziato anche in base all'esigua partecipazione alle assemblee.

Dopo ampio e sereno confronto il Collegio docenti si è espresso, formulando quattro possibili modalità di realizzazione della settimana dello studente, sulle quali si è effettuata successivamente una democratica e nominativa votazione.

La proposta maggiormente votata e successivamente deliberata (due giorni più l'assemblea) ha comunque confermato la volontà ed il positivo giudizio sul desiderio di autonomia e gestione degli studenti, pur mantenendo noi il ruolo di educatori ed offrendo in tal modo la possibilità agli studenti di migliorare, crescere ed imparare.

Il Collegio docenti spera vivamente che, quanto espresso in questa comunicazione, rappresenti una conferma ed un’ulteriore apertura al dialogo educativo, punto di forza della nostra comunità scolastica.